Il Cartongesso

 

Il cartongesso, pregi e caratteristiche

 
 

 

La parete in cartongesso  è la soluzione più pratica, veloce e versatile che si possa scegliere quando si ha la necessità di suddividere gli spazi in un appartamento. Dividere l’ingresso dal soggiorno, creare un antibagno, suddividere l’angolo ufficio dal salotto, o addirittura creare un armadio o libreria in muratura: sono diverse le situazioni in cui trova impiego.

I pregi di una parete in cartongesso sono numerosi.

Innanzitutto non è vincolante: in futuro, in qualsiasi momento, si può abbattere, modificare e spostare facilmente. E’ inoltre molto semplice farvi passare cavi, installare prese elettriche, faretti per illuminare...ecc.

Al contrario di quanto avviene con la costruzione dei tramezzi in muratura, il cartongesso non produce macerie e polveri, o comunque in quantità molto limitata. Una volta eretta, la parete di questo tipo supporta mensole, scaffali, quadri, ripiani come una normale parete. Inoltre, non trascurabile è la notevole leggerezza di questo sistema che in costruzioni poste in zona sismica offre una notevole sicurezza in termini di duttilità.

A seconda delle necessità si possono erigere diversi tipi di parete. Per esempio, se desiderate un buon isolamento acustico, esistono materiali appositi fonoassorbenti da inserire nelle intercapedini. Se invece vi occorre un divisorio in un ambiente umido come il bagno, esistono pannelli rivestiti di materiali idrorepellenti che impermeabilizzano la parete. Ancora, vi sono in commercio pannelli altamente resistenti alle fiamme, ovvero lastre in enidrato, che rendono la parete ignifuga.

Per costruire da soli una parete in cartongesso, occorre innanzitutto identificare la posizione e tracciarne i confini e lo spazio per la porta se prevista (avvalendosi del filo a piombo). Si procede poi al montaggio dello scheletro costituito da profili metallici: guide orizzontali e montanti verticali uniti solidalmente tra di loro. Dopo si passa alla posa dei pannelli, che può avvenire in orizzontale o in verticale. Si stuccano i giunti, si applica uno strato finale di gesso che uniforma il tutto, si carteggia et voilà, la parete è pronta per essere tinteggiata.